Microsoft annuncia che licenzierà 10.000 dipendenti entro marzo.

Microsoft è un’altra azienda tecnologica ad annunciare un licenziamento di massa. In una dichiarazione pubblicata sul sito web della società, Satya Nadella ha dichiarato che Microsoft licenzierà 10.000 dipendenti nelle prossime settimane. Le prime notifiche saranno inviate mercoledì (18) e l’intero processo di licenziamento sarà completato a marzo.

Nella dichiarazione, Nadella ha affermato che lo scenario globale, in cui le aziende soffrono di recessioni in diverse parti del globo o anticipano cali di crescita, insieme a nuove abitudini di consumo di elettronica post-pandemia, ha portato Microsoft a prendere questa decisione. Pertanto, solo Google e Apple non hanno (ancora?) effettuato licenziamenti di massa negli ultimi 12 mesi.

Il licenziamento è il secondo più grande di Microsoft, con un assaggio del primo
Come ha ricordato The Verge, il “freak” di Microsoft è il secondo più grande nella storia dell’azienda. Tuttavia, se teniamo conto che il licenziamento di massa di 18.000 dipendenti aveva 12.500 dipendenti della divisione smartphone acquistati da Nokia, questo caso diventa il più grande licenziamento “puro” di Microsoft.

Ieri hanno iniziato a circolare le prime voci secondo cui Microsoft avrebbe effettuato le dimissioni di massa. Ora, una volta confermato il fatto, viene anche spiegato come verrà eseguito questo processo. L’idea di Big Tech è di segnalare i primi licenziamenti mercoledì, ponendo fine al licenziamento di 10.000 a marzo, verso la fine del terzo trimestre dell’anno fiscale 2023.

Il numero di licenziati equivale a quello del 5% del personale di Microsoft. Nadella non dice quali regioni saranno colpite, tuttavia, possiamo aspettarci che l’impatto sia globale. Un’azienda delle dimensioni di Microsoft non lascerebbe alcuni paesi illesi – e la dichiarazione suggerisce che quando cita la recessione su scala globale e dice che Microsoft seguirà.

Seguiranno assunzioni in aree strategiche
Nonostante il licenziamento di 10.000 dipendenti, Microsoft non sospenderà le assunzioni. Nadella spiega nella dichiarazione che la società continuerà a contrarre in aree strategiche, dove Microsoft vede come chiave per il lancio di nuovi prodotti, come lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, un focus adottato da quasi tutte le grandi tecnologie.