Galaxy Note 20: questo primo benchmark rivela le sue prestazioni su Geekbench

La Galaxy Note 20, la prossima ammiraglia di Samsung, appare in un primo benchmark su Geekbench. Questa nuova perdita fornisce un primo assaggio delle prestazioni dello smartphone. Nel processo, il benchmark conferma anche diversi elementi della scheda tecnica.

Il 30 marzo 2020, il benchmark di uno smartphone nome in codice SM-N986U è stato pubblicato su Geekbench. Secondo il nome in codice utilizzato, questo è ovviamente il futuro Galaxy Note 20-5G, riporta SamMobile. Non sorprende che Samsung abbia già fatto buoni progressi nello sviluppo dello smartphone.

Leggi anche: Galaxy Note 20 – il design dello smartphone si rivela e conferma la vicinanza alla S20

Snapdragon 865, 8GB di RAM e Android 10… La scheda tecnica di Galaxy Note 20 si rivela

Su Geekbench, il Galaxy Note 20 sale a 985 in singolo punteggio e 3220 in multi core. Questo è un punteggio simile a quello della Galaxy S20 Ultra, il cui record tecnico sembra simile. L’ultimo prodotto di Samsung sale a 898 in single core e 3195 in multi-core, mostra un punto di riferimento condiviso da SamMobile.

Secondo il benchmark, la nota 20 è alimentato da SoC Snapdragon 865 di Qualcomm (quindi è un’unità per il mercato statunitense) sostenuta da 8GB di RAM. Questa piccola quantità di RAM sarà sorprendente come le varianti 5G della Galaxy S20 iniziano a 12GB di RAM. Solo i modelli 4G si accontentano di 8 GB di RAM. Infine, si noterà che la nota 20 esegue Android 10. Non è proprio una sorpresa.

Ovviamente vi invitiamo a prendere questo punto di riferimento con il senno di poi. Il dispositivo testato è probabilmente un semplice prototipo la cui ottimizzazione del software non è ancora completa. Allo stesso modo, le caratteristiche tecniche del terminale potrebbero ancora cambiare da qui al suo rilascio sul mercato. Come promemoria, Samsung dovrebbe introdurre la Galaxy Note 20 e Nota 20 entro la fine dell’estate 2020,insieme a una nuova generazione di Galaxy Fold con uno schermo pieghevole. Cosa ne pensi di questo primo punto di riferimento? Stiamo aspettando la tua opinione nei commenti qui sotto.

Fonte: SamMobile