LG prepara uno smartphone senza bordi senza notch con sensore fotografico quadruplo

LG sta lavorando sui suoi prossimi modelli di smartphone, che succederanno all’LG V40 ThinQ. Il gruppo ha appena depositato un brevetto che presenta un cellulare dotato di quattro sensori fotografici sul retro e uno schermo ancora più senza bordi, ma senza tacca o cursore. Nota anche il sensore di impronte digitali sul retro, suggerendo che LG non è ancora pronto per passare al lettore sotto lo schermo.

LG ha depositato un brevetto che descrive il design di tre possibili modelli di smartphone. Questi tre concetti, che potrebbero assomigliare al successore dell’LG V40 ThinQ, hanno tutti le stesse peculiarità. Notiamo in particolare la presenza di un sensore fotografico quadruplo sul retro, disposto in un quadrato come sul Huawei Mate 20 Pro. Su quest’ultimo, ci sono solo tre sensori fotografici più un flash LED, questo potrebbe essere anche il caso di questo cellulare. Ma dato che non c’è differenza tra i quattro cerchi sulle immagini (sopra) proposte con il brevetto, per il momento iniziamo piuttosto su una configurazione a quattro sensori.

LG: un brevetto per uno smartphone con quattro sensori fotografici

Un’altra indicazione, LG sembra voler ridurre ulteriormente le dimensioni dei bordi, ma senza utilizzare le ultime tendenze in termini di design: vale a dire il notch, che non viene più presentato e che ora può essere trovato in dimensioni ridotte sotto forma di una goccia d’acqua, o il cursore che consente di ospitare i diversi moduli senza occupare spazio sul lato anteriore. Finiamo con un look abbastanza simile al Galaxy S di Samsung, senza i bordi cadenti sul lato. Notiamo anche che la dimensione della lunetta varia a seconda del modello.

Ultimo punto da affrontare, la presenza di un sensore di impronte digitali sul retro dello smartphone. Anche in questo caso, LG gioca al gioco tradizionale e non sembra pronto a passare al sensore di impronte digitali sotto lo schermo, ancora presente su OnePlus 6T, Xiaomi Mi Mix 3 o Huawei Mate 20. Una caratteristica che sarà prevista sulla fascia alta nel 2019.

Leggi anche: LG continua a investire pesantemente nei suoi smartphone e perde denaro: risultati Q3